Influenza, atteso il picco stagionale

Soltanto una settimana fa il Dipartimento malattie infettive- l’Istituto Superiore della Sanità- ha registrato nella prima settimana dell’anno 323 casi d’influenza, dichiarando che il picco stagionale non fosse ancora arrivato.

Alla luce dei dati relativi alla seconda settimana di gennaio, però, si può dire che se non siamo in presenza del picco poco ci manca. Un vero e proprio boom di influenza ha colpito tutta Italia: lo si apprende bollettino InfluNet sulla sorveglianza epidemiologica, secondo cui sono state infatti oltre 431.000 le persone rimaste al letto a causa del virus.

Il saldo rispetto alla settimana precedente fa contare un numero maggiore di più di centomila unità, quando le persone con l’influenza erano state quantificate in circa 320.000. Non è un caso, dunque, che l’Iss parli di un “brusco aumento dei casi” di influenza.

Il totale dei casi di influenza dall’inizio della sorveglianza sale a circa 2.246.000. A esser colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni, in cui si osserva un’incidenza pari a 15 casi per mille assistiti, a fronte dei 7,1 casi per mille assistiti della popolazione generale.

Le Regioni del Centro e Sud Italia (Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Calabria e Sicilia) quelle maggiormente colpite.

Fonte: Ansa.it / ilsussidiario.net

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Avere un cane? questione di DNA. I risultati della Ricerca dell’Università di Uppsala

Avere un cane e’ una questione di Dna: lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista Scientific …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS