Pasta, come mangiarla senza ingrassare

I principali gruppi di nutrienti richiesti per la vita sono oltre che, lipidi,proteine, vitamine ed oligoelementi ,anche i carboidrati.

I carboidrati forniscono energia che può essere prontamente utilizzata dall’organismo.

Un recente studio canadese, guidato dai medici del St. Michael’s Hospital e guidato dal dottor John Sievenpiper, ha dimostrato che i carboidrati contenuti nella pasta non solo possono essere parte integrante di una dieta sana , ma soprattutto che non impediscono di perdere peso.

Il campione coinvolto nello studio, infatti, ha consumato 3,3 porzioni di pasta alla settimana, in sostituzione di carboidrati sotto altra forma, e i pazienti hanno  perso circa mezzo chilo in 12 settimane. In pratica, per lo studio, la pasta non ha contribuito all’aumento di peso o all’aumento del grasso corporeo.

La pasta quindi non inibisce la perdita di peso. Ma attenzione. In caso questi nutrienti vengono ingeriti in quantità eccedenti le immediate necessità energetiche dell’organismo,essi vengono immagazzinati sotto forma di lipidi,ovvero grassi,  nel tessuto adiposo.

La porzione  varia a seconda dell’età, del sesso e della quantità di movimento che ciascuno fa ogni giorno. In linea di massima ci si può mantenere sui 70-80 grammi, arrivando fino a 120 per gli uomini o se si fa molto sport.

Simbolo italiano conosciuto in tutto il mondo , nel nostro Paese se ne producono infatti oltre tre milioni di tonnellate all’anno (in circa duecento diversi formati) e il consumo medio personale ammonta a 24 chili all’anno.

La maggior parte degli italiani ne porta un piatto a tavola ogni giorno.

Fonte: Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Esistono 6 tipi di Grasso: Ecco come riconoscerli ed eliminarli

Dimagrire in modo efficace? Il primo passo è riconoscere il tipo di grasso. Si, gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS