Amazon: 1700 conversazioni con Alexa inviate per errore

Assistenti Vocali e Privacy, Amazon commette un errore che riapre la discussione

Gli assistenti vocali permettono agli utenti di ricevere via mail tutte le conversazioni registrate con essi, se richiesto ma proprio qui si sarebbe generato il problema.

Martin Schneider, un tedesco fruitore della piattaforma Alexa di Amazon, ha effettuato la richiesta di cui sopra al colosso americano, si sarebbe visto però recapitare via mail gli audio appartenenti ad un altro utente, anch’esso tedesco, contenenti di tutto, dai comandi per il termostato a quelli per le luci, alle semplici domande all’assistente.

Schneider, molto correttamente, ha contattato subito Amazon per segnalare l’errore, non ricevendo però alcuna risposta.

A questo punto l’uomo si è rivolto a C’t, una testata tedesca che si è mossa per trovare il proprietario delle registrazioni e ci è ovviamente riuscita, nelle registrazioni erano infatti presenti anche nomi e indirizzi.

Una volta che la notizia ha iniziato a diffondersi, Amazon ha rilasciato una dichiarazione ufficiale, nella quale si scusa per l’errore, affermando però che dal momento in cui l’invio è stato fatto ad oggi, sono stati già implementati numerosi controlli aggiuntivi, anche per evitare questo tipo di problemi.

Fonte: Webnews.it

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Fast & Furious – Hobbs & Shaw, il trailer italiano (VIDEO)

Universal Pictures International Italy ha pubblicato su Youtube il trailer di Hobbs & Shaw, spin-off …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS