E’ morto Niki Lauda: addio alla leggenda della Formula 1

Se n’è andato, all’età di 70 anni, la leggenda della Formula 1 Niki Lauda. L’ex pilota austriaco, tre volte campione del mondo, ha più volte lottato contro la morte, a partire dal terribile incidente che lo ha visto protagonista nel 1976 al Nürburgring fino al delicato trapianto di polmoni avvenuto nel 2018, al quale era riuscito a sopravvivere. Si trovava in una clinica in Svizzera per una dialisi.

Lauda riuscì ad aggiudicarsi il titolo di campione del mondo per la prima volta nel 1975 alla guida della Ferrari. Nel 1976, mentre stava per ripetendo l’impresa, arrivò il terribile incidente in occasione del gran premio del Nürburgring. Il pilota, rimasto intrappolato tra le fiamme all’interno della monoposto, rischiò la vita riuscendo poi a salvarsi, riportando però ferite indelebili.

Tornato al volante, concluse la stagione del ’76 al secondo posto giocandosi il titolo con il rivale James Hunt. Da questa battaglia epica è stato tratto anche il film “Rush”.

L’anno successivo Lauda, sempre su Ferrari, riuscì ad aggiudicarsi il secondo titolo piloti della sua carriera, prima di passare alla Brabham. Dopo un primo ritiro avvenuto nel 1979, ritornò in F1 nel 1982 alla guida della McLaren e riuscì a vincere il terzo titolo piloti nel 1984 per poi ritirarsi l’anno successivo.

Con 25 vittorie, 54 podi e 3 titoli mondiali vinti, e una carriera di successo anche dopo il ritiro (è stato dal 2012 presidente onorario della Mercedes), Lauda rimarrà per sempre nella memoria storica di questo sport non solo per i risultati, ma anche per il suo grande carisma mostrato dentro e fuori dalla pista.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Lotito formalizza offerta per Alitalia

Claudio Lotito, proprietario della squadra di calcio della Lazio, prova a salire a bordo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS