F1: Hamilton campione del mondo con la peggior gara dell’anno! Trionfa Verstappen, sul podio le Ferrari, rabbia Ricciardo

E’ ufficiale: Lewis Hamilton è campione del mondo di Formula 1 per la quinta volta. Il pilota inglese raggiunge Fangio nella classifica di tutti i tempi e si porta a soli due titoli da Schumacher.

Sul circuito del Messico sarebbero bastati pochi punti al pilota Mercedes, che concludendo quarto si assicura il titolo. Gara travagliata però per le frecce d’argento, che finiscono in quarta e quinta posizione ad un’eternità dai primi, con il rischio doppiaggio non così distante per Hamilton e Bottas, incece a più di un giro di distacco.

Domina la gara Max Verstappen che porta a casa una grande vittoria scattando dalla seconda casella. Brutta giornata invece per Ricciardo che, dopo una brutta partenza dalla pole, riesce a recuperare la seconda piazza prima di essere nuovamente abbandonato dalla sua Red Bull. Tanta rabbia per il pilota australiano, che il prossimo anno guiderà la Renault.

Secondo posto dunque per Sebastian Vettel, che a fine gara si congratulerà con molto fair play con Hamilton e tutto il team Mercedes.

Chiude il podio Raikkonen, davanti appunto a Hamilton e Bottas. Mercedes dunque davvero in difficoltà. Mai come ieri, infatti, le vetture tedesche avevano mostrato una carenza di passo così marcata.

Sesta posizione per Hulkenberg, settimo Leclerc. Vanno a punti anche Vandoorne, Ericcson e Gasly.

Seguono Ocon, Stroll, Sirotkin, Hartley, Magnussen, Grosjean, con Ricciardo, Perez, Sainz e Alonso fuori.

Con il mondiale piloti concluso, la Ferrari avvicina la Mercedes a 55 punti, divario comunque ampio.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Ritorno in Premier League per Claudio Ranieri

Ritorno in Premier League per Claudio Ranieri dopo la meravigliosa avventura al Leicester. Il tecnico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS