Formula 1: trionfa Hamilton. Secondo Verstappen, Ferrari lontane. In Formula 2 prima vittoria per Schumi Jr

E’ una grande vittoria quella ottenuta in Ungheria da Lewis Hamilton, che grazie a questo successo si porta a quota 81 primi posti in carriera, avvicinando il record di 91 detenuto da Michael Schumacher.

A condurre tutta la gara è stato però Max Verstappen, seguito da Hamilton a distanza ravvicinata. Dietro di loro situazione simile per le due Ferrari, con Vettel mai realmente minaccioso alle spalle di Leclerc. Dietro di loro ottima gara di Sainz, male invece Gasly attardato in partenza. Problemi anche per Bottas che è stato costretto ad un pit stop in avvio a causa di un danno all’ala provocato dai contatti con Hamilton e Leclerc.

Verstappen e Hamilton hanno presto dimostrato di avere un passo molto migliore rispetto a quello della Ferrari, scappando in coppia con tanto vantaggio sulle due rosse. Pit stop ritardato rispetto ai primi tre per Vettel con il tedesco che, fermandosi molti giri dopo, ha avuto la possibilità di montare le gomme soffici (rispetto alle dure degli altri) per l’ultima parte di gara.

Per Hamilton, dopo aver fallito il tentativo di sorpasso su Verstappen, è arrivata una strategia diversa con le gomme medie montate a 20 giri circa dalla fine, aprendo un margine di circa 20 secondi dall’olandese da recuperare con i nuovi pneumatici. La scelta si è rivelata vincente con l’inglese che ha battuto tempi velocissimi prima del sorpasso avvenuta a tre giri dalla fine con Verstappen che, a gomme finite, non ha potuto opporsi. Il giovane pilota Red Bull è così rientrato ai box per montare gomme nuove e prendersi (con successo) il giro veloce.

Dietro situazione simile tra Vettel e Leclerc, con il tedesco che ha sfruttato le gomme migliori per recuperare il monegasco e superarlo a poche tornate dal termine. Una Ferrari che però ha chiuso con in distacco impressionante di un minuto abbondante dal leader Hamilton.

Dietro ai primi quattro grande gara di Carlos Sainz che è riuscito ancora in una grande impresa piazzando la sua McLaren in quinta posizione, davanti alla Red Bull di Gasly, ancora deludente. Settima posizione per un ottimo Kimi Raikkonen davanti a Bottas. Hanno chiuso la zona punti Norris e Albon, seguiti da Perez, Hulkenberg, Magnussen, Ricciardo, Kvyat, Russell, Stroll, Giovinazzi e Kubica. Out Grosjean.

Una menzione per il giovane Mick Schumacher. Dopo aver provato, prima della scorsa gara in Germania di Formula 1, la Ferrari guidata dal papà Michael nel 2004, il tedesco è riuscito a trovare la prima vittoria (ed anche il primo podio) in Formula 2, tagliando per primo il traguardo nella gara 2.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Champions League: Inter rimontata dal Barcellona, pareggio per il Napoli

Dopo un inizio scoppiettante, l’Inter di Antonio Conte è stata rimontata in casa del Barcellona. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS