MotoGP: a Valencia sull’acqua vince Dovizioso. Rossi in terra da secondo a 4 giri dal termine, tante le cadute. Oncu nella storia

E’ stata una gara davvero emozionante quella di Valencia, tappa finale di questa stagione per il motomondiale.

Si è corso in MotoGP sotto una pioggia copiosa che ha costretto i piloti a stare in piedi sulle uova. Tante le cadute nella prima metà di gara: da Marquez a Vinales fino a Morbidelli, Iannone, Petrucci e Miller, sono solo alcuni dei piloti che non sono giunti al traguardo.

A 14 giri dal termine è infatti stata esposta la bandiera rossa per la troppa acqua in pista. In quel momento Dovizioso era in testa davanti ad un lanciatissimo Rossi che partiva dalle retrovie e ad Alex Rins su Suzuki.

Migliorata la pista, si è corsa la seconda metà di gara che ha visto Dovizioso dettare il passo (con gomma nuova) davanti a Rossi e Rins. Il numero 46 però, a 4 giri dal termine, si è reso protagonista di una scivolata con la moto che lo ha scaricato sulla ghiaia. Il pilota di Tavullia si è poi rialzato e ha terminato la gara in tredicesima posizione. Grande vittoria dunque per Dovizioso davanti a Rins e Pol Espargaro su KTM (anche lui scivolato nella prima metà di gara ma riuscito a rientrare nella competizione).

Quarta posizione per l’ottimo Pirro (anche lui a terra nella prima metà di gara) davanti a Daniel Pedrosa che chiude la carriera con una quinta posizione. A seguire Nakagami, Zarco, Smith, Bradl, Syahrin, Redding, Lorenzo, Rossi, Abraham, Torres, Bautista (out), Vinales (out), Petrucci (out), Marquez (out), Iannone (out), A. Espargaro (out), Miller (out), Morbidelli (out), Luthi (out).

Con questo risultato, a causa della caduta di Vinales, Rossi mantiene la terza posizione nel mondiale. Titolo di rookie of the year a Franco Morbidelli, migliore dei debuttanti.

In Moto2 trionfa Oliveira davanti ad uno straordinario Lecuona e ad Alex Marquez, caduto mentre era primo con margine. Buon quarto posto per Pasini, ancora alla ricerca di una sella per il 2019. A terra Marini che cadendo danneggia la gara di Bagnaia (quattordicesimo).

Impresa storica in Moto3 per il giovanissimo Can Oncu, che a soli 15 anni vince la gara di esordio nel motomondiale. Alle sue spalle Martin e McPhee.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Champions League: Inter rimontata dal Barcellona, pareggio per il Napoli

Dopo un inizio scoppiettante, l’Inter di Antonio Conte è stata rimontata in casa del Barcellona. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS