MotoGP: in Argentina domina Marquez, bene Rossi e Dovizioso. Il riassunto della gara

Torna al successo Marc Marquez dopo avere perso il duello all’ultima curva in Qatar contro Dovizioso. Il pilota spagnolo in Argentina dimostra tutto il suo illimitato talento e scappa sin dal primo giro. Una fuga dilagante: gli inseguitori vedono solo un puntino in lontananza, le telecamere non inquadrano mai il numero 93. Praticamente una passeggiata di salute sull’asfalto del circuito di Termas de Rio Hondo.

La vera battaglia avviene alle sue spalle con un folto gruppo composto da Rossi, Dovizioso, Miller, Petrucci, Morbidelli e Vinales che si danno battaglia per il podio. Al gruppo si aggiunge anche Rins, che dopo essere partito dalle retrovie raggiunge le prime posizioni con un grande ritmo. Sono i primi due, Dovizioso e Rossi, a fare la differenza riuscendo a distaccare gli inseguitori e preparandosi ad una esclusiva battaglia per i due gradini più bassi del podio. Il numero 46 rimane sempre alle spalle del connazionale fino all’ultimo giro, quando tira una grande staccata non dando possibilità al ducatista di replicare e allunga conquistando la seconda piazza.

Patatrac, sempre all’ultimo giro, tra Morbidelli e Vinales: l’italiano, in bagarre con Petrucci e lo spagnolo, finisce lungo in una staccata e colpisce Vinales. Dopo la caduta di entrambi, bel gesto di fair play con Maverick che va a sincerarsi delle condizioni di Morbidelli (rimasto malconcio dopo il botto), il quale a sua volta si scusa con lo spagnolo per l’accaduto.

25 punti importanti per Marquez che riguadagna subito la testa del mondiale. Grande seconda posizione per Valentino Rossi che non saliva sul podio dal gran premio del Sachsering dell’anno scorso. Terza piazza per Dovizioso, che ottiene comunque un buon risultato in una gara complicata. Alle loro spalle Miller, Rins, Petrucci, Nakagami, Quartararo, A. Espargaro, P.Espargaro, Oliveira, Lorenzo, Crutchlow (penalizzato per una dubbia partenza anticipata che ha generato polemiche), Bagnaia, Zarco, Syahrin, Iannone. Fuori Vinales, Morbidelli, Mir Rabat e Abraham.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Champions League: Inter rimontata dal Barcellona, pareggio per il Napoli

Dopo un inizio scoppiettante, l’Inter di Antonio Conte è stata rimontata in casa del Barcellona. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS