Mugello: gioia Petrucci, prima vittoria in MotoGP! Sprofonda Rossi

E’ l’inno di Mameli a risuonare sul podio del Gran Premio d’Italia.  Al Mugello infatti è arrivata una vittoria tutta italiana, pilota e moto, e c’è stata anche una new entry sul primo gradino del podio. A trionfare infatti è stato, per la prima volta in carriera, Danilo Petrucci. Un successo in volataspeciale per il pilota della Ducati che ha avuto la meglio su Marc Marquez e Andrea Dovizioso dopo una serratissima lotta (a cui ha partecipato anche Rins) durata per tutta la gara. Decisivo il doppio sorpasso dell’italiano all’inizio dell’ultimo giro, in seguito al quale i rivali non sono più riusciti a mettere la testa avanti.

Giù dal podio appunto Rins, seguito da un ottimo Nakagami (miglior risultato in carriera in MotoGP). Poi Vinales, Pirro, Crutchlow, P. Espargaro, Quartararo, A. Espargaro, Mir, Lorenzo, Abraham, Iannone, Oliveira e Zarco. Fuori Miller, Bagnaia, Syahrin, Morbidelli, Rabat e l’idolo della folla gialla Valentino Rossi.

Terribile fine settimana per il numero 46, che se possibile è andato a peggiorare dopo le pessime qualifiche del sabato. Rossi, partito dalle retrovie, si è prima reso protagonista di una escursione sulla ghiaia dopo un contatto con Mir nelle prime fasi della gara e poi si  steso mentre era in fondo allo schieramento mettendo la parola fine ad uno dei weekend peggiori della carriera.

Una ducati dunque che chiude il fine settimana contenta a metà. Se è enorme infatti la gioia di Petrucci, c’è amarezza dal lato di Dovizioso dopo una gara che ha il sapore di un’occasione sprecata. Il pilota italiano infatti in ottica mondiale perde punti da Marquez che ora sale a +12.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Champions League: Inter rimontata dal Barcellona, pareggio per il Napoli

Dopo un inizio scoppiettante, l’Inter di Antonio Conte è stata rimontata in casa del Barcellona. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS