5G: Aperta l’Asta per le frequenze, lo Stato incasserà almeno 2,48 Miliardi

Al via l’asta per l’assegnazione delle frequenze in 5G, la prima ad accaparrarsi 10 MHz è Iliad, in accordo con le regole dell’asta stessa, che attribuivano obbligatoriamente ad un nuovo operatore tale banda. Le prime buste portano una notizia positiva per lo stato, cioè che viene garantito dagli offerenti un minimo di incassi per il ministero dello sviluppo di 2 miliardi 481 milioni e 2804 Euro ed una notizia positiva per l’operatore Francese Iliad, che ha vinto un lotto di banda dedicato ai nuovi entranti sul mercato, con un’offerta di 676 Milioni di Euro.

Le società in gioco sono 7, i tre nomi più grossi del settore telefonia mobile in Italia, cioè TIM, Vodafone e Wind-Tre, Open Fiber, società di Enel e della Cassa Depositi e Prestiti, i più recenti attori del mercato telefonico, Fastweb e Iliad e Linkem, società che vende connessioni satellitari.

Linkem e Open Fiber non hanno presentato alcuna offerta, né per la banda in 700 MHz né in quelle tra 3600 e 3800 MHz, non è dunque chiara la loro strategia. Una grossa fetta della stessa banda da 700 MHz è invece pressoché garantita per i due colossi Tim e Vodafone. Ricordiamo che tale banda è quella che, in accordo con le norme della UE, è stata lasciata libera dalle TV, in favore appunto della telefonia in 5G.

Le sorprese più grandi e le lotte più accese si avranno sicuramente per la fascia da 26.5-27.5 GHz, tra i tre colossi Tim, Vodafone e Wind-Tre e per la banda da 3.7 GHz con tutti i concorrenti in gara pronti a rialzare le proprie offerte.

Fonte: Tomshw.it

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Prodotti Apple ufficialmente su Amazon.it

Raggiunto un accordo epocale tra le due multinazionali, i prodotti con la mela, da iPhone, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS