Apple smentisce le voci di un flop, iPhone XR è la versione più venduta

Finalmente, dopo le voci che parlavano di flop di vendite e diminuzione delle richieste per i nuovi iPhone, in particolare per XR, che avevano fatto perdere diversi punti percentuali a Wall Street alla casa di Cupertino, Apple mostra le proprie carte e rilascia una dichiarazione ufficiale in merito.

Il portavoce in questo caso è il vicepresidente della sezione marketing di Apple, Greg Joswiak, che ha apertamente dichiarato come invece, contrariamente a quanto le voci anticipavano, iPhone XR sia l’iPhone che vende meglio al momento, anche più di XS e XS Max. Ed effettivamente potrebbe benissimo essere vero, andando a confermare la tendenza di crescita che Apple ha mostrato fino all’ultimo trimestre compreso.

Il problema è però uno, Apple mantiene la propria ostinata linea nel non voler dichiarare le cifre ufficiali di vendita, così facendo però non presenta prove a sostegno delle proprie dichiarazioni, che come prevedibile stanno già dividendo il pubblico nei due schieramenti standard, i fanboy Apple che sostengono la ditta di Cupertino a prescindere dai dati e i detrattori della suddetta che invece in maniera opposta danno già per certo il calo di vendite ed il fallimento del nuovo iPhone.

La verità probabilmente, come al solito starà nel mezzo, esempio lampante iPhone X dell’anno scorso, che ha venduto effettivamente meno unità rispetto ad iPhone 7s dell’anno precedente, ma avevano segnato un aumento dei ricavi, in quanto il prezzo per singola unità era decisamente alzato.

Aspettiamo dunque dati precisi, nel caso Apple volesse concederli, con la fiducia che quello degli smartphone sarà ancora per molti anni un mercato sicuro che non vedrà l’ombra di recessione.

Fonte: The Verge

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Galaxy S10+, nuovi leaks, questa volta sulla potenza

Il solito leaker cinese, Ice Universe, ha rivelato il risultato di quello che parrebbe essere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS