Asaii nuovo modo per percepire la musica che piace

Già negli anni Settanta si pensava alla nuova tecnologia che avrebbe avuto a che fare con macchine che producevano direttamente musichette, da quando i Kraftwerk cantavano: “We are the Robot“. Ma questo pensiero sembra più vicino di quanto si pensi, quel futuro si chiama Asaii ed è stato scoperto da Apple, ed è capace di tracciare e gestire i talent usando macchine learning ( si tratta di un apprendimento automatico di compiti specifici che possono imparare i computer senza essere programmati, ma grazie al riconoscimento di schemi tra i dati).

In poche parole Asaii si tratta di una piattaforma automatica che percepisce la musica sul web e la analizza ( Spotify, SoundCloud, Twitter, Facebook e Instagram, YouTube). Tre sono classificati come i potenziali ambiti di applicazione: artists & repertoire, cioè la gestione di artisti e del loro repertorio per etichette discografiche; booking & promoting, cioè l’addetto stampa che si occupa di organizzare concerti e mettere in vendita i biglietti; marketing & pr, la promozione di artisti che fanno musica e aziende ce si occupano di altri settori per via musicale. Il pacchetto “Apple Music” offrirà funzioni e consigli utili agli utenti.

 

Fonte: Il sole 24 ore

About Sara Benvenuti

Giovane cameraman e assistente alla regia

Check Also

Steam: utente risolve un bug e viene ricompensato con 20.000 dollari

Artem Moskowsky, utente della famosa piattaforma di vendita di videogiochi Steam ha trovato un bug …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS