Blizzard, Diablo Immortal e il risentimento dei Fans

Blizzard, famosissima casa californiana, madre di titoli che hanno rivoluzionato il mondo dei videogiochi e che sono idolatrati (giustamente) quali reliquie e capolavori immortali ha racimolato negli anni una fanbase gigantesca ed estremamente attaccata al brand ed ai suoi titoli storici. Uno di tali titoli è Diablo, Action RPG molto innovativo in tutte le svariate versioni che si sono succedute durante gli anni, pioniere del sottogenere Hack and Slash, proprio questo titolo è al centro della bufera scatenata su Blizzard dai suoi stessi fan negli ultimi giorni.

All’origine della contesa un annuncio rilasciato al Blizzcon 2018, la convention annuale organizzata dalla casa stessa, che era stato largamente anticipato come un nuovo capitolo della famosissima saga e che si è rivelato essere effettivamente un capitolo di Diablo, ma limitato ai sistemi operativi mobile, categoria osteggiata dai videogiocatori di vecchia data, infatti la notizia ha causato una pioggia di disappunto su Blizzard, che nel trailer (inserito qui sotto) del nuovo titolo ha totalizzato una percentuale di “non mi piace” superiore al 95%.

Blizzard stessa si è dichiarata “sconcertata” dall’avvenimento, anche se, considerando quanto i fan della stessa software house siano attaccati alle tradizioni nei videogiochi a e in particolare al concetto di Gaming preso molto seriamente (proprio con alcuni titoli della casa Americana è nato il fenomeno dell’eSport e del giocare ai videogiochi come lavoro), nessuno si sarebbe aspettato una reazione diversa.

La fanbase ha visto l’annuncio, al quale la casa californiana ha dato anche una certa importanza, come un’offesa ai propri valori e a quelli di Blizzard stessa, tanto da boicottare, come possibile l’annuncio ed il trailer. Dopo l’annuncio stesso, gli sviluppatori del titolo hanno istituito una sessione di domande e risposte e come prevedibile, quello che è venuto fuori sul nuovo Diablo è stato tutt’altro che positivo, iconico un fan che ha chiesto “È un Pesce d’Aprile fuori stagione?”.

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Prodotti Apple ufficialmente su Amazon.it

Raggiunto un accordo epocale tra le due multinazionali, i prodotti con la mela, da iPhone, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS