Google Pay arriva in Italia: Pagare con lo smartphone è più facile

Finalmente l’atteso servizio di pagamento via Smartphone, di grande successo negli USA, della grande G è arrivato anche in Italia, qualche mese dopo il servizio analogo di Samsung, e diversi mesi dopo Apple Pay. Le premesse sono molto concrete, semplificare il modo di pagare online, nei negozi fisici e nelle app, oltre che negli altri servizi Google, come ad esempio Google Play o Youtube, collegando le proprie carte al servizio di Google e utilizzando quello per effettuare il pagamento.

Il pagamento dovrebbe essere più sicuro e soprattutto più rapido, sostituendo al classico “strisciare la carta” e inserire il pin, un  tocco col retro del telefono per far comunicare l’antenna NFC con il POS e poi la conferma di sicurezza con il metodo predefinito per lo sblocco dello smartphone (ad esempio l’impronta digitale). La comodità è palese, invece di dover prendere il portafogli, trovare la carta giusta, strisciarla, ricordarsi il pin, digitarlo e confermarlo, basta prendere il telefono, aprire l’app, toccare con l’NFC l’apparecchio del negozio e autorizzare con l’impronta. Per quanto riguarda la banca poi, tutto funzionerà esattamente come quando si paga con la carta, punti premio, rimborsi, tutto sarà gestito esattamente come prima.

Google promette, cosa più importante della comodità, una gran sicurezza, crittografando, con i propri soliti altissimi standard di sicurezza, ogni informazione relativa alle proprie carte ed ai dati del conto del cliente, facendo vedere ai commercianti solo un numero cifrato.

Google Pay ha già attivato partnership con diverse banche e servizi di pagamento: Mediolanum, Boon, Hype, N26, Nexi, Revolut, TimPay, Widiba, in arrivo a breve Posteitaliane e Carta BCC. Per quanto riguarda i negozi, si può pagare ovunque si trovino questi simboli:

 

 

 

Già diverse grandi catene sono partner del servizio di Mountain View anche in Italia, con altre in arrivo nei prossimi giorni e mesi.

Per tutti i dettagli, Google Pay ha un sito dedicato.

Fonte: Google Pay

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Apple, cattive notizie, problemi nelle vendite di iPhone XR e al touch per iPhone X

La giornata di ieri si è rivelata essere molto negativa per Apple, sia in borsa, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS