iPhone XR al via i preordini dell’iPhone “economico”

Come annunciato al Keynote 2018 Apple ha iniziato a far preordinare la versione “economica” di iPhone. Il terzo modello del 2018, più colorato, meno costoso e sotto certi punti di vista più competitivo del lineup di Cupertino.

I dati tecnici sono simili seppur leggermente inferiori a quelli di XS e XS Max, il processore è lo stesso, ad esempio, mentre la fotocamera è una sola e lo schermo è di qualità leggermente inferiore, però ci sono ben 6 colorazioni: bianco, nero, blu, giallo, corallo e rosso.

L’inedita colorazione gialla di XR

Il modello “economico” in realtà non è molto economico, in quanto i preordini partono da 889€, però costa circa 400-500€ meno dei fratelli XS e XS Max e questo lascia spazio per una considerazione molto importante:

iPhone XS e XS Max sono ottimi dispositivi, niente di nuovo, però non entusiasmano, sono dei miglioramenti rispetto all’iPhone X però è la prima volta da anni che non portano vere novità ma solo miglioramenti su vari aspetti che già erano molto validi nel predecessore. Però costano di più di quanto costava X al lancio.

La storia per XR invece è diversa, seppur anch’esso non introduca novità incredibili o funzioni mai viste prima su uno smartphone, ha un grosso vantaggio, è praticamente un iPhone X più colorato e con lo schermo LCD invece che OLED, ma allo stesso prezzo di molti smartphone di concorrenza Android.

Uno dei grossi difetti di Apple e dei punti di forza che i “fan” del mondo Android hanno sempre fatto notare è che con diverse centinaia di euro meno si potevano ottenere risultati simili all’ultimo top di gamma con la mela.

Questo punto è stato ancor più sottolineato nell’ultima generazione, con iPhone XS max che nella configurazione top si aggira sui 1500€, guadagnando un gap sul prezzo rispetto ad esempio al Galaxy Note 9 di oltre 500€ che, seppur le prestazioni di iPhone siano leggermente migliori, porta a considerare i due device come appartenenti a due categorie diverse.

iPhone XR invece inverte questa tendenza, ponendosi nella fascia dei 900€ (che di economico ha molto molto poco) combatte però ad armi pari ed offre finalmente una vera alternativa “con la mela” ai top di gamma Android che sono tutti molto vicini a quella fascia di prezzo.

Ovviamente le argomentazioni a favore di Android rimangono abbastanza chiare, allo stesso prezzo offrono schermi migliori e videocamere migliori, però l’OS Apple ha i suoi fan, molti, che magari potevano rimanere scocciati dal prezzo di XS e XS Max, invece con XR, chi non vuole “il top assoluto” trova un suo equilibrio, un equilibrio che, nonostante sia costoso (stiamo pur sempre parlando di Apple) migliora sicuramente il rapporto qualità/prezzo rispetto ai fratelli maggiori.

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Steam: utente risolve un bug e viene ricompensato con 20.000 dollari

Artem Moskowsky, utente della famosa piattaforma di vendita di videogiochi Steam ha trovato un bug …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS