Wear OS: Google Aggiorna il suo Sistema Operativo per Smartwatch, 5 esclusi

Gli smartwatch rappresentano una fetta di mercato in rapido sviluppo ma ancora non hanno avuto un vero e proprio boom nelle vendite, quindi, come in tutti i mercati “in lotta” se ne trovano diversi, di tante marche, dall’Apple Watch, al Samsung Galaxy Watch a modelli prodotti da marche di orologi tradizionali, quali Fossil e solitamente, ad esclusione delle smartband, più piccole e limitate ad un uso sportivo o alla ricezione di notifiche, dispongono di uno schermo touch, circolare o squadrato, di circa 1,5″ – 2″ e hanno componenti e sistemi operativi simili a quelli degli smartphone ma in versioni ancor più ridotte e quindi meno potenti.

Come per gli smartphone, esiste una divisione nei sistemi operativi disponibili, i principali sono 3: watchOS di Apple, Tizen di Samsung e Wear OS di Google. Nello specifico, Google ha proposto degli aggiornamenti molto corposi per la più recente versione di Wear OS e tali aggiornamenti includeranno tutti gli smartwatch dotati del Wear OS, tranne 5 (lista a fine articolo). L’aggiornamento punta molto a semplificare il raggiungimento delle funzioni più utilizzate su smartwatch sfruttando gestures e grafiche più comode.

Notifiche e Impostazioni RapideNOTIFICATIONS-MK.gif

Aggiunta una schermata con tutte le notifiche ricevute, raggiungibile scorrendo verso l’alto, le notifiche di messaggistica presenteranno inoltre dei pulsanti per poter inviare risposte preimpostate intelligenti, basate sul contesto del messaggio stesso. Con uno swipe verso il basso invece si raggiungono le impostazioni rapide (in modo simile a quanto accade su Android sugli smartphone): Bluetooth, servizi di pagamento rapido (che stanno iniziando a diffondersi anche in Italia), modalità non disturbare e molto altro.

Accesso semplificato e maggior integrazione di Google AssistantJOVI-TIC.gif

L’Assistente Google sarà raggiungibile con un semplice swipe verso destra e mostrerà informazioni relative alla situazione in cui ci si trova attualmente ed agli ultimi aggiornamenti, ad esempio se abbiamo fatto una prenotazione online in un ristorante per la sera e ci stiamo preparando, suggerirà le indicazioni per arrivare al dato ristorante, o ancora, se abbiamo ordinato qualcosa su Amazon ci mostrerà un collegamento rapido al tracking della spedizione o ancora, di mattina, prima del nostro orario di uscita abituale, controllerà le previsioni meteo e ci comunicherà se avremo bisogno di prendere l’ombrello o eviteremo la pioggia, il tutto diventerà più utile via via che verrà usato, adattandosi alle nostre abitudini e preferenze.

Google Fit e servizi per la saluteFit-Tile-Workout.gif

Google Fit è la soluzione di Google per monitorare l’attività fisica e consigliare soluzioni per diminuire la sedentarietà e migliorare le proprie attività, è stata recentemente aggiornata, in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per consigliare degli obiettivi basati sullo stato fisico e sulle caratteristiche personali dell’utilizzatore. Con uno swipe verso sinistra si potrà quindi raggiungere la schermata relativa, controllare il proprio progresso negli obiettivi o iniziare il monitoraggio di una sessione di allenamento.

Le novità sono previste a partire dal prossimo mese, per tutti gli smartwatch Google OS, ad esclusione dei seguenti:

  • Sony Smartwatch 3
  • LG G Watch
  • Samsung Gear Live
  • Asus ZenWatch (v1)
  • Moto 360 (2014)

Quindi generalmente sono stati esclusi dispositivi già datati, in linea con il supporto normalmente offerto da Google, smartwatch che non avevano ricevuto ufficialmente neanche l’ultimo aggiornamento, quello che ha cambiato il nome dell’OS da Android Wear a Wear OS.

Nell’animazione seguente un riassunto visivo di tutte le principali gesture introdotte:

fly-through.gif

Fonte: Google Blog

About Gabriele Zecchino

Lavoro con computer e internet da diversi anni, assistente alla regia per TeleRegione Toscana

Check Also

Prodotti Apple ufficialmente su Amazon.it

Raggiunto un accordo epocale tra le due multinazionali, i prodotti con la mela, da iPhone, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS